Category Archives

    News

  • All
  • Corso ricarica Novembre 2018

    Nuove date per il corso di ricarica !!

    Se sei interessato prenotati, i posti sono limitati !!
    Disponibili ancora 3 posti!
    Per info telefonare.

  • Promozione estiva Sportdog

    Dal 16/07/18 fino al 30/09/18 (salvo esaurimento scorte), i collari Tek 1.5 e Tek 2.0 saranno venduti a prezzi promozionali !

    Tek 1.5: 690 € -> 520 €

    Tek 2.0: 1070 € -> 750 €

    Collari aggiuntivi Tek 1.5 e 2.0: 370 € -> 280 €

    Modulo addestramento per Tek 1.5 e Tek 2.0: 160 € -> 140€

    Approfittatene finchè siete in tempo !!

    Per info telefonare o mandare mail.

  • Promozione Sig Sauer Maggio

    Promozione valida per il mese di Maggio fino ad esaurimento scorte !

    Pere info telefonare !

  • Promozione Glock 19X

    Novità Glock !

    Pistola semiauto mod. 19X in cal. 9×21, questo modello si contraddistingue per il suo colore FDE (desert), fusto con dimensioni della G17 e carrello della G19, organi di mira luminescenti, due caricatori di scorta ( 2 da 19 colpi e uno da 17) e valigetta dedicata.

    Arma catalogata sportiva

    Armeria Casabella dedica un prezzo riservato per chi la prenota nel mese di Marzo!

    Prezzo di listino: 785 € —–> Prezzo promozionale: 715 €

    Prenota la tua !

    Disponibile a breve.

  • Promo inneschi Fiocchi

    Prezzo promozionale applicata per quantità.

    Valida per tutto il 2018

    Per info e disponibilità telefonare.

     

     

  • Corso di ricarica

    Armeria Casabella organizza presso il suo punto vendita, un corso di ricarica dedicato a chiunque voglia iniziare a ricaricare in totale sicurezza.

    Se sei interessato prenotati, i posti sono limitati !!
    Max. 10 persone.
    Per info telefonare.

  • Arsenal Firearms Strike One, la pistola perfetta.

    La Strike One della italiana Arsenal Firearms, nasce con un unico scopo: surclassare qualsiasi altra piattaforma che utilizza il sistema safety action, concepita per il tiro sportivo, la difesa o il servizio.

    Le potenzialità ci sono tutte.

    Esternamente può ingannare perché può essere vista come l’ennesima pistola “polimerica” che adotta un sistema ormai usato da molti, fusto polimerico e carrello metallico con trattamento superficiale A.N.C ma invece, all’interno non ha nulla da spartire con le altre concorrenti.

    L’autentico punto di svolta che distingue nettamente la Arsenal Firearms Strike One è il sistema di chiusura, il cui cuore è il blocchetto realizzato per microfusione. Tecnicamente parlando, si basa su una chiusura geometrica stabile con un elemento mobile di chiusura a quattro tenoni due inferiori e due superiori, simili al Box Lock di una doppietta o di un Express. L’elemento di chiusura trasla verticalmente grazie ad uno spino passante, e viene sbloccato dal corto rinculo di canna all’atto dello sparo; esso è inoltre dotato di una pista inclinata fresata, che consente un movimento calcolato senza limite di fine corsa.

    A ciò deve aggiungersi il fatto che la canna è vincolata, tramite uno spino passante, direttamente al fusto in posizione frontale rispetto alla posizione del grilletto, anziché sopra di essa come accade nella maggior parte delle pistole. Il nottolino di bloccaggio è lavorato in modo da consentire un solo principio di libertà alla canna in fase di ciclo di riarmo: essa può effettuare solo un moto retrogrado di pochi millimetri assieme al carrello, restando altrimenti ferma. Tale assetto comporta una serie di vantaggi rispetto alle armi più direttamente concorrenti, ad iniziare da un asse della canna estremamente basso, soli 12 millimetri di distanza dall’impugnatura, per proseguire con un rilevamento decisamente contenuto all’atto dello sparo, con un angolo di soli 10 gradi. Un ciclo completo di fuoco viene effettuato dall’arma in un tempo decisamente breve, 0.046 millisecondi cronometrati in laboratorio, e ciò, in congiunzione con la stabilità dell’arma, rende la Strike One capace di esprimere un volume di fuoco teorico estremamente elevato per un’arma corta, alcuni tiratori, sono stati in grado di sparare 800 colpi in un minuto con quest’arma, cosa che la rende ideale sia per l’impiego di servizio che per le competizioni di tiro rapido.

    Lo staff di armeria Casabella l’ha provata,rimanendo positivamente sorpreso per tutta una serie di fattori che l’utilizzatore tiene molto in considerazione: Grilletto con poca corsa e molto fluido, rinculo e rilevamento in fase di sparo quasi nullo e, infine, un’impugnatura molto ergonomica e comfortevole per qualsiasi misura di mano.

    A questo punto, chiunque abbia anche solo una vaga idea dei principi di funzionamento generali delle armi da fuoco avrà capito che la Arsenal Firearms AF-1 Strike One non è un clone della Glock, che opera tramite sistema Browning con percussore lanciato in doppia azione alleggerita e, di sicuro non è un clone di nessuna altra arma da fianco oggi presente sul mercato, polimerica o meno, è semplicemente unica.

    Armeria Casabella è stata una delle prime armerie a credere in questo progetto, andando a proporre alla propria clientela un’arma innovativa e sicuramente performante in grado di esaltare le prestazioni indipendentemente dal tiratore neofita o quello professionista.

    Armeria Casabella per la Stike One  ha messo a punto una serie di modifiche in grado di migliorare le caratteristiche dell’arma, come scatto alleggerito, impugnatura, mire ecc…

     

    Lo staff Casabella

  • Glock, un nome un mito.

    L’azienda Glock venne fondata nel 1963 dall’ingegnere austriaco Gaston Glock a Deutsch Wagram, nelle vicinanze di Vienna, come officina per la lavorazione della plastica e dell’acciaio. Inizialmente l’azienda produceva coltelli, supporti per mitragliatrice, granate per addestramento, pale portatili ecc…                                                                                                           La combinazione tra la lavorazione di questi due materiali rese competitiva l’azienda nel mercato delle armi.                                                                                                                                     Nel corso degli anni ottanta la Glock vinse l’appalto per la fornitura di un’arma leggera all’esercito austriaco sbaragliando la concorrenza.                                                                         Questa nuova sfida, considerando che a quel tempo la Glock si occupava solamente in minima parte di pistole, segnò la svolta dell’azienda che si dedicò alla realizzazione di un prodotto innovativo che non si basava su progetti preesistenti, ma su una nuova concezione di arma che avesse come condizioni fondamentali le indicazioni fornite direttamente dal cliente.

    Il risultato fu eccellente. Il prodotto finale, realizzato con una struttura di polimero, risultava leggero e robusto con una capacità di fuoco superiore alle concorrenti di categoria. Ciò per cui stupi, fu la mancanza di un meccanismo esterno di sicura poichè era tutto regolato con un sistema integrato nell’arma. Tale soluzione rese l’arma più semplice e sicura di qualsiasi pistola mai realizzata prima.
    La sicurezza e la semplicità dell’arma, che ne fecero comunque la pistola con la più alta potenza di fuoco e velocità di ricarica della categoria, fu resa possibile da tre differenti, ed indipendenti, sistemi di sicurezza passiva:

    • Trigger Safety (sicura sul grilletto)
    • Firing Pin Safety (sistema che evita il movimento del percussore in caso di caduta) 
    • Drop Safety (corsa retrograda per evitare colpi accidentali)

    Dopo un periodo di sviluppo iniziale, il primo prototipo fu pronto all’azione. Il prodotto riuscito in tutti i suoi componenti, con soltanto quattro prototipi supplementari, diede il via alla produzione con il primo modello: GLOCK 17.
    La Norvegia, fu il secondo stato a fornire al proprio esercito le pistole Glock grazie a ottimi risultati in termini di affidabilità e prestazioni.
    La consacrazione miliare nella storia della Glock fu l’ingresso nel 1985 nel mercato americano dove ebbe l’approvazione in ambito civile e militare.

    Attualmente Glock è un must tra gli appassionati, quasi tutti i tiratori sportivi e operatori nella sicurezza ne possiedono una, questa popolarità è anche dovuta alla presenza sul mercato attuale di un’infinità di accessori per customizzare e rendere più performante la propria Glock.

    Armeria Casabella negli anni 90′ è stata una delle prime armerie della zona a diventare rivenditore autorizzato Glock, da li abbiamo iniziato ad accumulare esperienza per garantire sempre il meglio alla nostra clientela Glock.

    Attualmente oltre la vendita e riparazione di pistole Glock, Armeria Casabella  ha messo a punto una serie di interventi per ottenere il meglio in termini di performance da queste fantastiche pistole.

    Armeria Casabella è rivenditore autorizzato per la provincia di Lecco, Monza B.za, Milano,Como, Bergamo e Varese.

    Stai pensando di prendere una Glock ? Affidati ai professionisti, affidati ad Armeria Casabella